L’Associazione Nazionale Marinai d’Italia di Milano

Alla scoperta di uno dei più esclusivi posti di Milano

Forse non tutti sanno che a Milano è presente una storica associazione di Marinai.

Si tratta infatti dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, che nasce a Milano nel 1911 sotto la denominazione di Unione Marinara Italiana (U.M.I), composta dal personale in congedo della Regia Marina, allo scopo di perpetuare il ricordo ed il sacrificio dei marinai militari italiani, di suscitare l’attaccamento ai valori e tradizioni della Marina Militare e di mantenere alto lo spirito che permea la vita marinara.

L’associazione ha sede proprio in Darsena, nei pressi di piazza General Cantore e dei Giardini Ambrogio Fogar, ed è intestata ad Aristide Carabelli , Medaglia d’Oro al Valor Militare. 

Da Milano, prese l’avvio e poi si diffuse in tutta Italia (ed anche nel mondo, ove vi siano marinai italiani emigrati).

Vecchia sede dei Marinai d’Italia Credits: cortesia di M.G.B ed archivio ANMI

I marinai dei Navigli: “In corde mare et classis” 

Così si legge sul loro sito: “L’Associazione considera nei suoi ranghi tutti i cittadini di nazionalità italiana, anche se residenti all’estero, che servono od hanno servito la Patria con fedeltà ed onore nella Marina Militare o in guerra nella Marina Mercantile”.

“L’Associazione accoglie tutti coloro che intendono partecipare ad un progetto di vita attiva e propositiva, ad una rinnovata “vita di bordo” che consenta di mantenersi solidali, uniti e proficuamente in servizio, ovunque ciò sia richiesto o realizzabile”

Nel 1934, mutando la propria ragione sociale in ANMI (Associazione Nazionale Marinai d’Italia), l’Associazione diviene l’associazione d’arma della Regia Marina e, successivamente della Marina Militare. Il Gruppo di Milano, il gruppo primigenio, nel 1954 venne intitolato all’eroe di guerra, STV Aristide Carabelli.

Attualmente, numerosi sono i soci “aggregati”, ossia quelli senza un passato in Marina, i quali, provando nel cuore un sentito attaccamento al mare ad alla Marina (in corde mare et classis è il motto del Gruppo) nel tempo hanno chiesto di associarsi.

Ancora Ammiragliato e Barcarizzo in legno interamente ricavato dall’alberetto di velaccino dell’albero di trinchetto di Nave Vespucci. Costruito dal Reparto “Lance e Remi” dell’Arsenale M.M. La Spezia. 11 maggio 1998.

L’associazione

L’ANMI di Milano, sin da quando è nata, si è preoccupata di mantenere saldi e vivi sia i legami tra i tantissimi marinai ed ufficiali di Marina meneghini, sia i legami con la Forza Armata sia i legami con la società civile milanese.

L’associazione è inoltre molto attiva in campo culturale, organizzando iniziative storico culturali, ma anche dello sport: ha una propria sezione sportiva (anche agonistica) di canottaggio e di canoa-kajak, sia in Darsena sia presso l’altro mare di Milano, l’idroscalo, ove ha una seconda Sede; è, inoltre, attiva nel campo della promozione sociale, in collaborazione con altre associazioni, a favore di giovani meno fortunati.

Marinai in Darsena anni ’60

Per ragazze e ragazzi, propone attività estive: imbarchi sui velieri della Marina e su velieri civili; campus avventura in alta montagna e nelle isole italiane più belle; campus canoistici sui torrenti; scambi alla pari con studenti stranieri, ecc. .

L’ANMI, peraltro, collabora attivamente anche con le altre associazioni d’arma in occasione di necessità pubbliche di protezione civile.

La sede

L’attuale Sede è stata edificata nel 1974, su progetto dell’arch. Marco Zanuso, in sostituzione della precedente Sede in legno: si trova proprio a ridosso dell’entrata in Darsena del fiume Olona e gode di una bellissima terrazza panoramica che affaccia sul porto cittadino.

All’interno è presente una piccola biblioteca navale (insignita di un encomio della Presidenza della Repubblica), una sala ricevimenti e molti cimeli navali.

Inaugurazione della nuova sede dei Marinai d’Italia, Darsena, 1974. Credits: cortesia di M.G.B ed archivio ANMI

Lo spazio, come accennato, è anche utilizzato per promuovere libri, incontri e dibattiti sul tema dei Navigli, di Milano, della navigazione più in generale, su tematiche ambientali.

Curiosità

Milano e la Lombardia sono, in maniera forse ai più inaspettata, due fra i più grandi bacini ai quali attingeva la leva di mare.

Qualche anno fa, presso la sede dei Marinai, sono stati posizionati due “cestini mangia-nanoplastiche” i Seabin, che contribuiscono a rendere più pure le acque della Darsena e raccogliere le plastiche al suo interno.


Fonti:
Presidente onorario dell’Ass.ne Naz.le Marinai d’Italia, gruppo Milano, Prof. Dario Passeri
ANMI Milano

ATTENZIONE: LE FOTO NON POSSONO ESSERE UTILIZZATE PREVIA AUTORIZZAZIONE DI A.N.M.I MILANO

Una risposta a “L’Associazione Nazionale Marinai d’Italia di Milano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *